IL TRASPORTO PNEUMATICO

COS'È IL TRASPORTO PNEUMATICO

Il trasporto pneumatico è un metodo molto diffuso in ambito industriale per trasferire materiali, in granuli o polvere, da un punto ad un altro, attraverso condutture chiuse. La forza motrice per il trasferimento viene dalla combinazione fra una differenza di pressione ed il flusso di gas all'interno dei tubi. Il gas è in genere aria, oppure, a seconda delle esigenze, un gas diverso, come ad esempio l'azoto, che essendo inerte si presta per il trasporto di materiali potenzialmente esplosivi. Oltre alle condotte i compomenti base per il trasporto pneumatico sono: un dispositivo che si occupi di gestire il gas (come una pompa, un soffiatore o un'unità aspirante), apparati per introdurre il materiale e per raccoglierlo al punto di arrivo ed eventualmente un elemento per la depolverazione. Un sistema di trasporto pneumatico può essere progettato senza che il materiale da trasportare venga a diretto contatto con parti mobili. Sebbene le sostanze più comunemente trasferite siano farine, cementi, sabbie o plastiche, anche prodotti chimici, mangimi e minerali possono essere spostati pneumaticamente; ciò che hanno in comune è il bassissimo grado di umidità, perchè sostanze in forma pastosa o liquida non sono adatte a questa modalità di movimentazione.

PROGETTIAMO SISTEMI DI TRASPORTO PNEUMATICO

COME FUNZIONA

Per muovere del materiale attraverso un sistema di trasporto pneumatico, come per compiere qualsiasi altro lavoro, occorre energia e nel nostro caso l'energia è fornita dal differenziale di pressione (misurato in chilogrammi per centimetro quadrato) e dal flusso di aria (misurato in metri cubi al secondo). La pressione dell'aria sulla linea viene determinata dal dispositivo che la gestisce e che genera la pressione o il vuoto. La posizione di questo componente all'interno del sistema determina se viene generate l'una o l'altro: se è posizionato all'inizio l'aria verrà spinta all'interno e quindi si lavorerà in pressione, se è posizionato alla fine della linea l'aria verrà estratta e quindi si lavorerà sotto vuoto. Controllando adeguatamente la pressione od il vuoto ed il flusso d'aria all'interno del sistema si potrà trasferire il materiale. Questi parametri variano principalmente in base a ciò che si vuole trasportare (caratteristiche di scorrevolezza, granulometria, peso specifico), al profilo della linea di trasporto (perdite di carico) ed alle prestazioni desiderate: ecco perchè un sistema progettato per un determinato materiale può non essere adatto per un altro.
Schema di funzionamento di un semplice sistema di trasporto pneumatico

CAMPI DI APPLICAZIONE

Siano essi in polvere o in forma granuale una grande varietà di materiali in molti ambiti industriali possono essere spostati e stoccati grazie al trasporto pneumatico. La movimentazione di materiale sfuso è necessaria in diversi ambiti, come in agricoltura, nel settore minerario, nel settore chimico, in quello farmaceutico, nella produzione di vernici e nel trattamento dei metalli. L'agricoltura è un campo particolarmente adatto, infatti si ha a che fare con tonnellate di materiali: si pensi ai raccolti in grano e riso, ai mangimi per animali ed ai fertilizzanti. La trasformazione dei prodotti alimentari potrebbe trarre molteplici benefici dall'utilizzo del trasporto pneumatico quando lavora o confeziona farine, the, caffè e zucchero. Il settore minerario e delle cave dove si trattano minerali più o meno frammentati è un altro ambito interessante per le applicazioni del trasporto pneumatico. Negli impianti di produzione energetica per muovere il carbone polverizzato, il carbone in pezzi e le ceneri, senza nessuna dispersione. Nelle industrie chimiche dove i materiali da movimentare sono tantissimi e in molte forme. La sabbia per le fonderie e nella produzione del vetro, il cemento e l'alumina sono altri materiali che vengono trattati pneumaticamente in enormi tonnellaggi in una grande varietà di settori industriali.

CONTATTACI